venerdì 10 agosto 2012

Barriera infrarosso installata al limite

Salve Mauro, approfitto ancora della sua gentilezza e competenza in materia. Dunque, ho installato da solo un sistema filare avendo già la predisposizione ed un po di conoscenza in materia. L’impianto è composto da 5 contatti magnetici, un pir a doppia tecnologia, una sirena ed una barriera a raggi infrarossi codificati (4 fasci) montata all’esterno a protezione dell’ingresso. Dunque tutto è andato bene per circa due settimane poi la barriera ha cominciato a mandare in allarme la centrale di tanto in tanto, ad orari differenti sia di giorno che di notte. Nella documentazione tecnica delle barriere viene indicata la distanza massima che è di 5 mt. in esterno e nel mio caso la distanza tra ricevitore e trasmettitore è di 4,97 mt. quindi al limite. E’ possibile che sia questa la causa del problema? Nel ringraziarti anticipatamente per la tua disponibilità, la saluto cordialmente. Andrea

Buongiorno Andrea
Sicuramente è possibile che un disturbo, anche lieve, causi la disqualifica della barriera installata al limite della sua capacità. E’ ben vero che se le istruzioni dicono che il limite è 5 metri, in teoria il costruttore dovrebbe aver testato che entro questo range il prodotto funzioni al massimo delle sue possibilità, ma certamente da quanto mi dice può essere che una condizione esterna normalmente ininfluente diventi un fattore importante.
Provi a contattare il costruttore e verificare se è a conoscenza di questo problema – o se possono ipotizzare una soluzione in caso di installazione al limite. Giusto per fare un esempio, alcune volte questi problemi possono essere risolti invertendo gli elementi tx e rx. Certo nel suo caso non si riduce la distanza, ma potrebbe minimizzare il disturbo al punto forse da non farlo più interferire con le barriere.