giovedì 1 novembre 2012

Protezione del terrazzo ultimo piano

Salve,
ieri pomeriggio ho subito un tentato furto. Grazie alla presenza di mio figlio, che si è accorto di rumori provenienti dalla porta, non sono riusciti ad entrare, pur danneggiandomi la porta. A seguito dell’episodio, ho deciso di installare un antifurto, ma non so come orientarmi. La mia casa è all’ultimo piano di una palazzina a Roma: la superficie è di 120 mq, ha un grande terrazzo di circa 25 mq con veranda e due balconi Vorrei un antifurto sicuro, che mi permettesse di intercettare i ladri prima che entrino e che abbia dei requisiti di sicurezza comprovati e di ultima generazione. Non vorrei altresì un antifurto sofisticato o superdimensionato rispetto alle caratteristiche della casa. In conclusione privilegerei l’entrata dell’appartamento e il terrazzo, senza dover spendere una fortuna. La ringrazio per l’attenzione.
- Liana

Buongiorno Liana

Per una buona protezione perimetrale le consiglio di chiedere qualche preventivo ad installatori specializzati per dei sensori a tenda da installare sulle porte/finestre o delle barrierine a stilo infrarosso. Non servono sistemi complessi o particolarmente costosi per fare ciò che chiede, probabilmente basta una centrale via radio con qualche periferica (sensori o barrierine, appunto.)

I sensori con lente a tenda sono pratici e veloci da installare e proteggono bene il varco, mentre le barrierine, sottili a stilo, possono essere installate anche all’esterno dell’infisso e quindi, sebbene un po’ più care, proteggono anche l’infisso e prevengono il tentativo di intrusione già all’esterno. Entrambe le tecnologie comunque sono particolarmente affidabili ed immuni ai falsi allarmi.

L’efficacia dell’antifurto soprattutto sul perimetro dipende molto dalle condizioni di installazione e quindi, più che di un prodotto specifico, si ha bisogno di una buona installazione che protegga in modo adeguato l’interno e non causi allarmi indesiderati.

Nel preventivo chieda anche l’installazione di una sirena da interno in modo che la segnalazione sia discreta ma sufficiente per essere avvertita anche all’esterno e mettere eventuali malintenzionati in fuga (come fortunatamente già successo!)